Società Civile Di Pietro Occhetto - Logo Gruppo Consiliare Comune di Bologna Titolo Il Cantiere Titolo
     
  scelta del carattere A A A
 

 

      

Comunicato stampa del 4 luglio  2008

 


pagina per stampa


Rassegna Stampa

Piazzola, evasione da 500mila euro. Gli atti alla Corte dei conti - da "Il Resto del Carlino" del 5 luglio 2008 (file pdf)

L'evasione in Piazzola - da "Repubblica" ed Bo del 5 luglio 2008 (file pdf)

Piazzola, evasione fiscale per mezzo milione di euro - da "Il Domani" del 5 luglio 2008 (file pdf)

"Gestor, le riscossioni coprono altri debiti?" - da il "Bologna" del 5 luglio 2008 (file pdf)

 

 

 

 

 

home/rassegna stampa/con la gestor mancano soldi e garanzie




CON LA GESTOR MANCANO SOLDI E GARANZIE

Questa mattina, ho ricevuto dal Direttore del Settore Entrate una risposta ad alcuni quesiti formulati in merito alla posizione debitoria di GESTOR spa, società concessionaria dei tributi minori (ICP, DPA, COSAP, TARSUG).

In attesa di esaminare gli allegati che sono appena arrivati dal Settore Entrate, noto alcune contraddizioni evidenti che rendono inspiegabile la decisione di concedere alla Gestor un nuovo termine (20 luglio 2008) per regolarizzare, anche parzialmente, la sua posizione.

1 - Il Settore Entrate e l’Ufficio Legale del Comune di Bologna hanno appreso della cancellazione della società Fidecomm da una mia comunicazione e non da una autonoma verifica (che sarebbe stata doverosa), attraverso il sito internet della Banca d’Italia o attraverso altri canali di cui l’Amministrazione dispone.

2 - Attualmente la Gestor non dispone più di garanzia fideiussoria (dopo la cancellazione di Fidecomm) e il Comune di Bologna è totalmente scoperto (di un importo di oltre 6.000.000 di euro) nei confronti di una società concessionaria indebitata e ripetutamente insolvente, con la nostra Amministrazione Comunale e con molte altre in Italia.

3 - La Gestor disponeva fino ad ottobre 2007 di una precedente polizza fideiussoria rilasciata dalla FINROMA spa (poi dichiarata fallita). Fallita la prima società, Gestor ha presentato un’ulteriore polizza di garanzia della società Fidecomm, nata nel 2006 con un capitale sociale di appena 5.000.000 di euro (la polizza Gestor dovrebbe essere coperta per 11.000.000 di euro) e già cancellata dall’Albo degli Intermediari Finanziari il 31.1.2008.

4 - La società Fidecomm in data 5.2.2008 ha emesso un’ulteriore polizza fideiussoria, nonostante fosse stata cancellata da 5 giorni dall’Albo degli Intermediari Finanziari. Inoltre, tutti le polizze che ho ricevuto in copia dal Settore Entrate sono prive di autentica notarile. Quale validità hanno, in queste condizioni?

5 - Perché il Comune di Bologna ha ritenuto di concedere alla Gestor (che nel frattempo non aveva comunicato di essere scoperta da fideiussione valida da 5 mesi) ulteriori tre settimane (20 luglio 2008) per esibire una terza polizza di garanzia del contratto ?

Serafino D’Onofrio