Società Civile Di Pietro Occhetto - Logo Gruppo Consiliare Comune di Bologna Titolo Il Cantiere Titolo
     
  scelta del carattere A A A
 

 

 

Intervento del Consigliere D'Onofrio in data 28.02.05


pagina per stampa


Rassegna Stampa

Il buio notturno aiuta i vandali. Le richieste del neonato comitato "San Rocco del Pratello"- da "Il Domani" del 1 marzo 2005 (file pdf)

"Un bel giorno per la città" - da "La Repubblica" ed BO del 1 marzo 2005 (file pdf)

Brindisi per il debutto - "Finalmente si cambia, la giunta sceglie la salute" - da " Il Domani" del 1 marzo 2005 (file pdf)

Il gran giorno degli ultrà dell'antismog - da "La Repubblica" del 1 marzo 2005 (file pdf)

Sicurezza. Cofferati: "Nei prossimi giorni convoco tutti". Mura: orario chiusura locali, i comitati sono divisi - da "AG. Dire" del 28 febbraio 2005

Solo posti in piedi - comunicato stampa del Comitato "San Rocco nel Pratello"

I residenti del Pratello annunciano azioni legali contro il rumore: "Centro invivibile, risarciteci" - da "Il Resto del Carlino" del 10 marzo 2005 (file pdf)

Pattuglie notturne? impossibile se ci vanno a lavorare anche di giorno - da "Il Resto del carlino" del 10 marzo 2005 (file pdf)

Degrado, accordo con l'ateneo, più vigili urbani sul territorio - da "La Repubblica" ed BO del 10 marzo 2005 (file pdf)

La giunta nel mezzo degli interessi contrapposti di commercianti e residenti: Nell'area del degrado - da "Il Domani" del 10 marzo 2005 (file pdf)

Parla Paola Monari: "L'Università è pronta a fare la sua parte" - Il Vero problema è lo spaccio - da "IL Domani" del 10 marzo 2005 (file pdf)

Via del Pratello, i cittadini insonni si rivolgono all'avvocato - da "L'Unità" ed Bo del 10 marzo 2005

 

home/interventi/in data 28 febbraio 2005

 

DOMANDA DI ATTUALITA' NEL CONSIGLIO COMUNALE DI LUNEDI' 28 FEBBRAIO 2005

BRINDIAMO DI GIORNO E DORMIANO DI NOTTE

Oggi è un giorno da ricordare per la comunità bolognese.
Alle ore 13 l'Assessore Zamboni ha brindato con i cittadini, che in gran parte aderiscono ai Comitati antismog per l'attivazione di SIRIO.
Non capita spesso che le persone festeggino la spietata ed elettronica certezza di prendere una contravvenzione per essere entrati in centro in macchina. A Bologna succede anche questo e credo che molti dei commercianti che questa mattina hanno spento le luci, fra qualche anno saranno felici e contenti, come nelle fiabe e come i commercianti che osteggiavano la pedonalizzazione di Via D'Azeglio e che da allora hanno fatto affari d'oro.
Ma, attivato finalmente il vigile elettronico, ritorniamo su un'altra emergenza: quella di chi non dorme di notte.
Il Comitato San Rocco nel Pratello, l'ultimo costituito fra i residenti delle vie Santa Croce, San Valentino, Calari, Grada e San Rocco, denuncia che nella loro zona, poco illuminata, sono frequenti vandalismi, danneggiamenti ed è preoccupante la presenza di spacciatori. Nell'ultima settimana di notte, sono state danneggiate quattro automobili di residenti: finestrini spaccati a martellate, carrozzerie ammaccate e autoradio rubate. Sorveglianza zero.
Nel frattempo fioccano i nuovi locali. In Via San Rocco un pub sostituirà l'ufficio di un commercialista. Cambiando quartiere, in zona universitaria, è pronto un nuovo pub in Via delle Moline ed è imminente l'inaugurazione di un altro locale, aperto di sera, in Via Alessandrini- angolo Via Augusto Righi.
Nei giorni scorsi, i comitati dei cittadini, in attesa di un appuntamento per discutere delle controproposte presentate a Pavarini dalla Federazione delle Strade, hanno cercato un contatto con i giovani attraverso il web.
Una apertura dichiarata e positiva per dialogare e non sbattere porte, una disponibilità a cercare un confronto fra i giovani squattrinati, spremuti come limoni e i residenti, esasperati per loro stessa definizione.
Qualche reazione, anche se un po' sospettosa è già arrivata. Ma se ci si parla siamo già ad un buon punto…….
Chiedo
• di sapere se l'Amministrazione intende, e quando, continuare il confronto iniziato il 20 gennaio scorso con la Federazione delle Strade;
• di sapere se è vero che il provvedimento che generalizza l'orario di apertura dei pub e degli esercizi pubblici fino alle ore 3 di notte è già stato predisposto e che sta per essere emanato, prima del confronto con i Comitati.


Serafino D'Onofrio



Questa domanda formulata in Consiglio Comunale ha avuto l'onore della risposta del sindaco Cofferati e dell'assessore Mura.
Il Sindaco, precisando che la consultazione sul degrado ha interessato oltre ai comitati anche associazioni di categoria e forze sociali, ha confermato l'intendimento della Giunta di convocare gli incontri in tempi brevi.
L'assessore Mura ha, pur precisando che il documento predisposto avrà vigore solo dopo l'incontro con i comitati dei cittadini, ha evidenziato che nella stessa Federazione delle Strade si confrontano diverse posizioni sull'orario di chiusura dei locali nel centro storico.
Mi sono dichiarato soddisfatto dell'assicurazione che è imminente la convocazione dei Comitati ed ho evidenziato che, con l'arrivo di temperature più miti, il numero degli avventori che sostano fuori dai locali aumenterà in modo esponenziale, visto che da quando è in vigore la legge anti-fumo sono in molti a stazionare fuori dagli esercizi pubblici per fumare.