Società Civile Di Pietro Occhetto - Logo Gruppo Consiliare Comune di Bologna Titolo Il Cantiere Titolo
     
  scelta del carattere A A A
 

 

 

Intervento del Consigliere D'Onofrio in data 11.02.05


pagina per stampa


 

home/interventi/in data 11 febbraio 2005

 

Argomento:


N. 15 DELL'O.D.G. - PG.N. 245389/2004: "LE POLITICHE DEL COMUNE DI
BOLOGNA PER LA SICUREZZA" (ARGOMENTO ISCRITTO AI SENSI DELL'ART. 58 DEL REGOLAMENTO SUL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE SU RICHIESTA DI 18 CONSIGLIERI IN DATA 24.11.2004)
- IN PROSECUZIONE DI TRATTAZIONE -
(CUI SI COLLEGA)
N. 43 DELL'O.D.G. - P.G.N. 25935/2005: ORDINE DEL GIORNO PER INVITARE LA
GIUNTA A PROSEGUIRE IL LAVORO INTRAPRESO E A DARE ATTUAZIONE A QUANTO
CONTENUTO NELLE LINEE PROGRAMMATICHE NEL DOCUMENTO "INDIRIZZI IN TEMA DI
GOVERNO INTEGRATO DELLA SICUREZZA", PRESENTATO DAL CONSIGLIERE LO GIUDICE
ED ALTRI IN DATA 7.2.2005.
(ERRORE MATERIALE) (APPROVATO)





Consigliere D'ONOFRIO




(PER DICHIARAZIONI DI VOTO)

Grazie Presidente. Questa settimana non è che non sia successo niente. C'è
stata martedì una conferenza stampa dei comitati, i 17 comitati presenti,
che hanno presentato un documento di analisi. In realtà, diciamo che, se
Pavarini ha fatto una radiografia della città anche molto puntuale, l'ho
detto già la volta scorsa, anche non condividendone lo spirito pessimistico
che c'è dietro, devo dire che questi comitati hanno fatto una radiografia
al suo documento punto per punto, elemento per elemento.
Una impresa titanica, nella quale non mi sarei mai avventurato, un lavoro
da certosini. Quindi, anche senza volermi associare a queste polemiche sul
compenso del professor Pavarini, che mi sanno un po' di qualunquismo, però
direi che qualche soldo di contributo potrebbero meritarli anche questi
signori che nel loro tempo libero si danno tanto da fare.
In realtà qual è la novità di questo documento? E' una novità politica
significativa; sulla quale credo che ci sia stato un silenzio preoccupante
da parte della sinistra della nostra città. Una proposta, probabilmente
opinabile, che non incontrerà il favore di molti, però una proposta unica
fino adesso: Sirio aperto ventiquattro ore. Allora, Sirio aperto 24 ore
vuol dire che questi comitati non sono comitati di destra, perché la destra
Sirio l'aveva chiuso, sepolto, l'hanno fatto finanche arrugginire.
Dunque, c'è questo silenzio da parte della sinistra, degli ambientalisti,
di quelli che vorrebbero la città chiusa, pedonalizzata e la qualità della
vita migliore e nessuno ha preso posizione. Chi è intervenuto su questa
cosa? Oltre all'assessore Zamboni, il professor Pavarini, che ha indossato
dei panni da vice, che non sono suoi.
Purtroppo nel giro che Pavarini sta facendo in tutti i quartieri, i
comitati rilevano che le forze di maggioranza si stanno sempre più
allontanando dai cittadini sul problema del degrado. Continuo a parlare più
di degrado che di sicurezza perché ritengo che la sicurezza sia un problema
circoscritto ad ambiti molto più ristretti ed a situazioni diverse.
E' un brutto segnale per la partecipazione democratica della nostra città.
L'ultimo episodio è dell'altro ieri, al Pratello: la rottura di una
vetrina, la grande vetrina di uno dei più importanti luoghi di ritrovo
della strada. L'esercente è un po' l'opinion leader della categoria, e devo
dire che, peraltro, oggettivamente e molto onestamente, è uno degli
esercizi commerciali che tiene i prezzi più bassi. Si riesce a prendere un
bicchiere di vino con un po' di focaccia a duemila lire, roba da studenti
di una volta. Di questo gli va dato atto. Comunque questa vetrata è
saltata, tracce di sangue, Polizia che è arrivata. Successivamente la
Polizia è andata via, e il rumore è continuato fino a tardi.
Io credo che questo ordine del giorno, che non ho firmato e sul quale mi
asterrò, presenta un difetto sostanziale. E' in corso un confronto tra
l'amministrazione e i comitati, e il Sindaco ha dato appuntamento ai
comitati dopo venti giorni e loro stanno sollecitando un nuovo incontro.
Oggi, qualunque ordine del giorno, anche a termine di un dibattito
partecipato e ricco come questo, è un elemento di ostacolo, come volere
mettere il cappello su questo confronto fra amministrazione e comitati. Lo
ritengo assolutamente inopportuno e politicamente sbagliato. Grazie.