Società Civile Di Pietro Occhetto - Logo Gruppo Consiliare Comune di Bologna Titolo Il Cantiere Titolo
     
  scelta del carattere A A A
 

 

Ordinanza sindacale sottoscritta il 23 marzo 2005


pagina per stampa


Rassegna Stampa

 

bottone ordini del giorno

home/ordini del giorno/Ordinanza sindacale sottoscritta il 23 marzo 2005

 

Oggetto: DIVIETO DI VENDITA PER ASPORTO DI BEVANDE ALCOLICHE DURANTE LE ORE NOTTURNE NEL CENTRO STORICO

 



IL SINDACO

Rilevato che nel centro storico, zona del territorio comunale compresa
entro i viali di circonvallazione, così come definito dall'art. 50 delle
Norme di Attuazione (N.d.A.) del vigente Piano Regolatore Generale
(P.R.G.), si registra l'eccessivo consumo di bevande alcoliche da parte di
giovani, anche minorenni, che porta all'inevitabile conseguenza del
manifestarsi di schiamazzi, in particolare nelle ore notturne, tali da
turbare la quiete pubblica ed è accompagnato dall'abbandono, dopo l'uso, in
strade, porticati e piazze di contenitori di bevande alcoliche;

Considerato che la predetta situazione, che ha assunto proporzioni
rilevanti, è collegata alla vendita per asporto di bevande alcoliche
praticata dai numerosi esercizi commerciali, laboratori artigianali ed
esercizi di somministrazione di alimenti e bevande presenti nell'area,
aperti nelle ore serali e notturne;

Dato atto che le bevande vendute per asporto vengono consumate all'esterno
degli esercizi e successivamente i relativi contenitori vengono abbandonati
senza alcun riguardo per la pulizia dei luoghi, in contrasto con le norme
di igiene del suolo e dell'abitato e costituendo fonte di pericolo per i
soggetti che abitano in quei luoghi e vi transitano;

Visto che l'area interessata si caratterizza per la presenza di edifici e
monumenti sottoposti alla tutela dalla Soprintendenza per i Beni
Architettonici e per il Paesaggio dell'Emilia Romagna;

Ritenuto necessario provvedere con urgenza ad eliminare gli inconvenienti
sopra descritti, al fine di evitare possibili pericoli per le persone che
frequentano gli spazi pubblici cittadini ed hanno diritto a fruirne in
condizioni di assoluta tranquillità e sicurezza, vietando agli esercizi
commerciali su aree private e pubbliche, laboratori artigianali ed esercizi
di somministrazione di alimenti e bevande operanti nell'area interessata di
vendere per asporto bevande alcoliche nella fascia oraria dalle ore 21,00
alle ore 6,00 del giorno successivo;

Ritenuto opportuno prevedere una durata temporale limitata al 30 novembre
2005 del suddetto divieto, al fine di valutarne gli effetti, che entrerà in
vigore il quindicesimo giorno dalla data di pubblicazione per consentirne
la massima diffusione ai cittadini ed agli operatori commerciali;

Visto l'art. 54, comma 2 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, che assegna al
Sindaco la competenza all'adozione di provvedimenti contingibili ed
urgenti, al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano
l'incolumità dei cittadini;

Richiamato il Regolamento di Polizia Urbana, approvato con deliberazione
consiliare O.d.G. n. 2/2004, ed in particolare l'art. 24 che vieta la
vendita per asporto di bevande alcoliche e l'art. 25 che vieta lo
stazionamento dei clienti nelle adiacenze di pubblici esercizi ed esercizi
artigianali e commerciali del settore alimentare prevedendo altresì,
laddove si verifichino particolari fenomeni di degrado e disturbo per la
quiete pubblica e non si rispettino le indicazioni operative decise
dall'Amministrazione per la tutela dei cittadini contermini, la revoca
delle autorizzazioni rilasciate per il tempo necessario all'accertamento e
verifica delle misure idonee ad assicurare il giusto contemperamento tra le
esigenze dell'attività dell'esercizio e la tutela della salute pubblica;

Visto l'art. 7 bis del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, che stabilisce le
sanzioni per le violazioni delle disposizioni dei regolamenti e delle
ordinanze comunali;


ORDINA

1. nel periodo dal 7 aprile al 30 novembre 2005 nel centro storico,
zona del territorio comunale compresa entro i viali di circonvallazione,
così come previsto dall'art. 50 delle Norme di Attuazione (N.d.A..) del
vigente Piano Regolatore Generale (P.R.G.), è vietata la vendita per
asporto di bevande alcoliche di qualunque gradazione ed in qualsiasi
contenitore, di vetro e non, da parte degli esercizi commerciali su aree
private e pubbliche, laboratori artigianali ed esercizi di somministrazione
di alimenti e bevande nella fascia oraria dalle ore 21,00 alle ore 6,00 del
giorno successivo;
2. il divieto di cui al punto 1 non si applica ai suddetti esercizi
qualora gli stessi effettuino servizio a domicilio del cliente;

3. che le violazioni alle disposizioni contenute al punto 1 della
presente Ordinanza siano punite con la sanzione da 25,00 euro a 500,00 euro
ai sensi dell'art. 7 bis del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

4. che in attuazione dell'art. 25 del vigente Regolamento di Polizia
Urbana sia sospesa l'attività da tre a quindici giorni qualora allo stesso
esercente vengano contestate due violazioni alle disposizioni contenute al
punto 1 della presente Ordinanza;

5. che la presente Ordinanza sia eseguita dal Corpo di Polizia
Municipale e da chiunque altro spetti farla osservare;

6. che il presente atto sia trasmesso, per opportuna conoscenza, al
signor Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale, al signor
Prefetto, al signor Questore ed ai restanti soggetti responsabili delle
Forze dell'Ordine cittadine;

7. la presente Ordinanza entra in vigore il quindicesimo giorno dalla data
di pubblicazione.

Dalla Residenza municipale, lì

p. Il Sindaco

L'Assessore Delegato

Silvana Mura




Avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso
amministrativo avanti al Prefetto di Bologna entro 30 giorni dalla notifica
dello stesso, ai sensi del D.P.R. 24 novembre 1971, n. 1199. E' altresì
ammesso ricorso avverso la presente ordinanza al Tribunale Amministrativo
della Regione Emilia Romagna entro 60 giorni dalla notifica dello stesso,
ai sensi della Legge 6 dicembre 1971, n. 1034.

Bologna, 23/03/2005 Silvana Mura