Società Civile Di Pietro Occhetto - Logo Gruppo Consiliare Comune di Bologna Titolo Il Cantiere Titolo
     
  scelta del carattere A A A
 

 

 

 

 

 


Documenti

 

 

Le cartoline per l'annullo postale a cura dell'Altra Sinistra

 

Voci dalla Torre d'Avorio - gli interventi in consiglio comunale sui fatti di marzo e settembre '77 - con un saggio introduttivo di Daniela Belfatto, Pina Lalli e Francesca Mezzadri (L.S. Scienze della Comunicazione pubblica, sociale e politica dell'Università di Bologna) (file pdf)

foto della conferenza stampa

Il servizio di Rai 3 sull'evento


Rassegna Stampa

Francobollo per Lorusso. An: ci sono stelle sospette - da "Corriere di Bologna" del  9 marzo 2007 (file pdf)

Trent'anni lasciano il segno "Francesco, ferita aperta" - da "Il Bologna" del 9 marzo 2007 (file pdf)

L'uccisione Lorusso "annullo di sinistra" - da "City" del 9 marzo 2007 (file pdf)

Un annullo postale per ricordare Lorusso - da "Il Domani" del 9 marzo 2007 (file pdf)

Un annullo postale per ricordare Lorusso e quei drammatici giorni - da "La Repubblica" ed Bo del 9 marzo 2007 (file pdf)

Quattro cartoline per Lorusso - da "L'Unità" ed Bo del 9 marzo 2007 (file pdf)

Monteventi: "Oggi come ieri la stessa incapacità di capire" - da "Il Resto del Carlino" del 9 marzo 2007 (file pdf)

E in consiglio prevaleva il bon - ton  - da "Il Domani" del 9 marzo 2007 (file pdf)

Settantasette, vanno a ruba le cartoline dell'Altra Sinistra con i blindati in via Zamboni - da "Il Resto del Carlino" del 12 marzo 2007 (file pdf)

 

 

immagine scritta attività gruppo consiliare

home/iniziative/l'altra sinistra per l'11 marzo

 

 

L'ALTRA SINISTRA PER L'11 MARZO

 

Trent’anni dopo, il movimento del ’77, la morte di Francesco Lorusso l’11 marzo ed il convegno internazionale sulla repressione del mese di settembre fanno
ancora discutere.
Poiché a Francesco Lorusso non sarà dedicato mai un francobollo, abbiamo chiesto alle Poste Italiane di emettere un annullo postale per ricordare la sua uccisione.
Abbiamo scelto anche di pubblicare gli interventi nel Consiglio Comunale di Bologna in occasione dei “fatti” di marzo e di settembre ’77. Leggendo le parole del
sindaco Renato Zangheri e dei consiglieri comunali di sinistra, di centro e di destra, si percepisce una distanza abissale della Politica dai movimenti di lotta e un’ostilità profonda per le rivendicazioni degli studenti. Nelle voci dalla Torre D’avorio c’è il terrore che i bisogni dei giovani possano demolire, con l’Ordine costituito, la grassa tranquillità della città rossa per eccellenza ed un modello sociale reclamizzato nelle cartoline con le tre T.
La politica ufficiale faceva sfoggio delle sue più preoccupate valutazioni sulla
situazione dell’ordine pubblico, giustificando il sangue per strada, i blindati in
Piazza, le radio chiuse, i giovani assediati nella zona universitaria ed una
repressione senza precedenti.
Non vogliamo una celebrazione nostalgica per ricordare quei giorni di trent’anni
fa., siamo, invece, per trasmettere tracce di una memoria storica diretta degli
avvenimenti.

Bologna, marzo 2007

Roberto Sconciaforni Gruppo consiliare Partito Rifondazione Comunista
Valerio Monteventi Gruppo consiliare Partito Rifondazione Comunista
Davide Celli Gruppo consiliare Verdi per la Pace
Roberto Panzacchi Gruppo consiliare Verdi per la Pace
Serafino D’Onofrio Gruppo consiliare Società civile - il Cantiere